Cambia il vento in Fiat: riprendiamo l'offensiva!

Share

E' uscito il nuovo Radiofabbrica, questo numero dedicato alla Fiat!

Finmeccanica: Moretti l'unico ramo secco da tagliare!

Share

E' USCITO LO SPECIALE
DI RADIOFABBRICA SU FINMECCANICA

fai clic sulla copertina per il download del pdf

scrivi a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
per avere delle copie da diffondere

Il primo numero di Radio Fabbrica del 2015!

Share

La lotta contro il governo deve continuare!

(Fai clic sulla copertina per scaricare il numero completo di Radio Fabbrica di gennaio.
Di seguito pubblichiamo l'editoriale.)

 

Read more...

Adesso dobbiamo fare sul serio!

Share

La legge del Jobs Act del governo Renzi è un attacco a tutti i lavoratori.
L’obbiettivo è rendere più flessibile il mercato del lavoro come l’hanno chiesto gli istituti finanziari nel 2011 con la famosa lettera della BCE. Il fine è andare oltre le leggi che fin ora hanno precarizzato una parte del mondo del lavoro quello dei giovani (oggi il 53% dei giovani è precario) e degli anziani (esodati).

Read more...

L'articolo 18 non si tocca! Il nuovo numero di Radio Fabbrica.

Share

E' uscito il nuovo numero di Radio Fabbrica.

Il governo, con il disegno di legge sulle nuove regole del mercato del lavoro, Jobs act, ha scoperto le carte. È prevista l’abolizione dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, cioè l’abolizione definitiva di quel poco che rimaneva del licenziamento per giusta causa, ma anche tante altre cose. Come il controllo a distanza in azienda o il diritto per i padroni di demansionare a piacimento i lavoratori.

Scarica il pdf completo del nuovo numero di Radio Fabbrica. Diffondilo nella tua città e nel tuo posto di lavoro.

Finalmente il nuovo numero di Radio Fabbrica!

Share

Il numero di novembre di Radio Fabbrica!

Share

Pubblichiamo il nuovo numero di Radio Fabbrica di novembre

Di seguito l'editoriale.

A luglio la corte costituzionale ha imposto alla Fiat di riconoscere i delegati della Fiom negli stabilimenti.

Read more...

Il nuovo numero di Radio Fabbrica!

Share

E' uscito il nuovo numero di radio fabbrica.
Fai clic sulla copertina per visualizzare il pdf.
Richiedi le copie da diffondere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Dopo i picchetti a Pomigliano, picchettiamo ogni fabbrica in tutto il paese! La copertina del nuovo numero di Radio Fabbrica

Share

Fiat: serve lo sciopero generale! Il nuovo numero di Radio Fabbrica. Speciale sulla campagna di solidarietà ai sindacati di classe.

Share

Radio Fabbrica: il numero di febbraio 2013.

Share

E' uscito il nuovo numero di Radio Fabbrica, disponibile qui.
Per richiedere delle copie da diffondere: radio This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.


Di seguito l'editoriale di questo numero.

Read more...

Nuova edizione di Radio Fabbrica

Share

Pubbichiamo la nuova edizione di Radio Fabbrica in vista dello sciopero generale del 14 Novembre.

Scarica il pdf

Radio Fabbrica, foglio di intervento e dibattito per i lavoratori Fiat

Share

Scarica il pdf 

In occasione della manifestazione contro la crisi industriale del 20 ottobre a Roma, convocata da Cgil e Fiom, esce il numero “zero” di Radio Fabbrica.

 

Radio Fabbrica vuole essere uno strumento di denuncia e di informazione su quanto succede nel gruppo e nell'indotto, e di dialogo con quei lavoratori e organizzazioni che intendono continuare la battaglia contro il regime Marchionne. Un megafono attraverso il quale gli operai possono far conoscere la propria situazione ai lavoratori degli altri stabilimenti Fiat e indotto.Nel 2010 molti lavoratori si ribellarono al diktat votando NO. Quella ribellione diede vita a una stagione di speranze tra gli operai, la manifestazione della Fiom del 16 ottobre, il voto a Mirafiori, un autunno di mobilitazioni.L'opposizione mostrata a Pomigliano diceva che, nonostante la sproporzionata forza messa in campo dai padroni, opporsi era possibile. Oggi la fine del piano di Marchionne sta mettendo in difficoltà innanzi tutto proprio quei sindacati che ne sono stati i più fedeli ed entusiasti sostenitori. I lavoratori iniziano a chiedere conto delle facili promesse.

 

Il foglio, che è scaricabile anche sul sito www.mappadeiconflitti.org è a disposizione di tutti quei lavoratori e di quei militanti che lo vogliono ricevere e distribuire davanti alle fabbriche. Chiediamo 50 centesimi minimo di contributo in modo tale che i compagni e le compagne che vogliono distribuirlo possono autofinanziarsi per la stampa in proprio. Il prossimo numero uscirà in occasione dello sciopero della Fiom convocato per il 16 novembre.Commenti, opinioni, articoli possono essere inviati a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it." target="_blank" style="color: #1155cc;">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

La redazione di mappadeiconflitti.org

logoRF
Trasporti
scuola e universita rs