Contro l'espulsione dalla CGIL di Osvaldo Celano (Marcegaglia - Milano)

Share

Alcune settimane fa il compagno Osvaldo Celano delegato Fiom della Marcegalia di Milano è stato espulso dalla Cgil dopo una militanza durata decenni. Il crimine di Osvaldo, stante all'accusa, è stato quello di aver promosso  tra una serie di operai della sua fabbrica una campagna per la disdetta della tessera sindacale della propria organizzazione. Accusa falsa contro la quale il compagno ha fatto ricorso. Tantissimi sono gli atti di solidarietà che Osvaldo sta ricevendo. Molti compagni si stanno attivando anche per promuovere una campagna di raccolta firme per denunciare l'assurdità di questo provvedimento.

Read more...

ATESSA, PROVINCIA DI POMIGLIANO. Alla Sevel anche la Fiom firma l'accordo che potrà peggiorare le condizioni di lavoro

Share

Cosa succede alla Fiom abruzzese e della provincia di Chieti? Quali sono i motivi per i quali si discosta in maniera così evidente dalle posizioni del sindacato nazionale? Sono domande non pretestuose, ma immediatamente conseguenti al cedimento della Fiom locale al modello di organizzazione che la Fiat di Marchionne sta imponendo negli stabilimenti italiani (prima alla Sata di Melfi; poi a Pomigliano e Mirafiori), che il sindacato dei metalmeccanici della Cgil nazionale ha sempre respinto, ma che alla Sevel di Atessa viene concordato con l’azienda.

Read more...

SCIOPERO, FORME DI LOTTA E RABBIA OPERAIA

Share

Dibattito alla festa provinciale di Firenze di Borgo San Lorenzo.
Giovedì 28 luglio, ore 21:15.

Che cosa significa scioperare in questo momento? Chi può fare ancora sciopero e chi no oggi in Italia? Quali ritorsioni può subire l'attività sindacale in azienda? Quale prospettiva quando la rabbia dei lavoratori esplode come successo fra gli operai Fincantieri di Sestri Ponente e Castellammare di Stabia? Quali altre forme di lotta è possibile attuare anche a livello locale?

Read more...

Contro l'accordo del 28 Giugno.

Share

Pubblichiamo un comunicato della RSU della Danieli di Udine, un ordine del giorno presentato al Direttivo allargato della FIOM del Ticino-Olona e il volantino prodotto dal Coordinamento 20 maggio di Firenze contro l'accordo del 28 giugno.

GFE: L’accordo bidone vanifica l’eroismo degli operai!

Share

Per ben nove mesi i lavoratori della GFE di Campegine hanno tenuto la testa alta affrontando enormi difficoltà. Sempre insieme, sempre uniti, senza mai cedere alla disperazione, nonostante una situazione difficilissima, che li aveva visti espulsi dal posto di lavoro dopo aver conquistato il CCNL (Luglio 2010), grazie alla complicità di SNATT, la società di logistica committente unica, e dei vertici della loro cooperativa, il Gruppo Facchini Emiliano, che a Novembre hanno chiuso l’appalto dei magazzini per riassegnarlo a due cooperative aperte ex-novo che  applicavano invece il contratto UNCI (un contratto “pirata” dichiarato illegale dal Tribunale di Torino).

Read more...

logoRF
Trasporti
scuola e universita rs